Cerca

DOMOTICA: TAPPARELLE, LUCI E CLIMA CON CONTROLLO DA REMOTO WIFI O TRAMITE COMANDI COME ALEXA, GOOGLE

Nell’era del TUTTO CONNESSO, ogni oggetto di uso comune è potenzialmente collegabile al web. L’automazione è arrivata ovunque, è una certezza con la quale siamo abituati a convivere. Nelle nostre tasche abbiamo dispositivi più potenti dei computer che hanno portato l’uomo sulla luna, in grado di fotografare come una reflex, geolocalizzarci tramite i satelliti, farci vedere film, far funzionare videogiochi … una vera rivoluzione tecnologica.

Oggi a cambiare sono anche le nostre case, si chiama DOMOTICA, l'unione del termine domus, dal latino "casa", con il suffisso greco ticos, che indica le discipline di applicazione. La domotica è la scienza “inter-disiplinare” che si occupa dello studio delle tecnologie volte a migliorare la fruibilità dell’ambito domestico, in pratica la DOMOTICA ha lo scopo di rendere le nostre case più confortevoli e soprattutto più efficienti.


LE 4 AREE DI AUTOMAZIONE DELLA DOMOTICA


Grazie a diverse applicazioni da remoto è possibile controllare vari aspetti della nostra DOMUS, più precisamente gli ambiti di interesse si dividono in quattro aree:


1. GESTIONE DEGLI APPARECCHI

2. GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE

3. GESTIONE DELLA SICUREZZA

4. GESTIONE DELL’AMBIENTE


La gestione degli apparecchi e degli elettrodomestici permette di controllare dispositivi che possono essere controllati da remoto e programmati per entrare in funzione in fasce orarie prestabilite in modo da garantire consumi più bassi o l’utilizzo di tariffe biorarie, o anche solo perché ci siamo dimenticati di accendere o spegnere delle luci.


La gestione della comunicazione permette, sempre tramite il nostro inseparabile smartphone di gestire, anche da remoto, il videocitofono, gli accessi e i sistemi di videosorveglianza. Anche se stiamo facendo la spesa possiamo aprire il cancelletto al corriere tranquillamente dal nostro telefono.

La gestione della sicurezza consente di avere sempre connessi i sensori della nostra casa e le eventuali telecamere di sicurezza, permettendoci di accendere e spegnere le luci per far desistere i male intenzionati.

La gestione dell’ambiente è particolarmente importante dal momento che permette di abbattere i consumi e l’impatto ambientale.


La climatizzazione tramite centralina, illuminazione intelligente, distribuzione dei carichi di energia elettrica o anche irrigazione del giardino. Ma uno degli aspetti più interessanti è dato proprio dalla possibilità di gestire scenari programmati e poterli modificare.


TAPPARELLE DOMOTIZZATE, TRA CONFORT E RISPARMIO



Le finestre sono uno dei punti termicamente più deboli di un edificio, l’utilizzo di doppi vetri e di pellicole termoisolanti contribuisce all’efficientamento energetico dell’ambiente, ma la finestra ha anche un’importante funzione come fonte di luce. Se da un lato abbassare la tapparella può abbattere il fattore di trasmissione termica di un terzo, impedisce anche l’ingresso della luce. Ecco che la domotica ci offre la soluzione attraverso le applicazioni o sistemi di semplice accesso come Google Home o Alexa. Al di là dell’ovvia comodità di poter semplicemente dire “Alexa, alza le tapparelle” la mattina, quando siamo ancora sotto le coperte, l’utilizzo di scenari programmati permette ad esempio di abbassare le tapparelle in tutta la casa a partire da una certa ora, magari quando siamo appena andati a letto o siamo in sala e non è più necessario tenerle aperte nel resto della casa. Alla stessa maniera, si può programmare il “risveglio” della casa in modo da trovare gli ambienti illuminati quando apriamo gli occhi (un’efficiente sveglia naturale!), senza doverci aggirare per una casa buia e chiusa come una tomba. Utilizzare la luce esterna quando serve e chiudere tutto quando non serve, limitare sguardi indiscreti e proteggere la nostra abitazione quando non ci siamo: un vantaggio non solo in termini di comfort e vivibilità, ma anche di risparmio energetico e sicurezza. È sufficiente un comando anche da remoto e potremo stare tranquilli quando il dubbio assale “avrò chiuso tutte le tapparelle?”. E, già che ci siamo, essere certi che anche il rubinetto del gas è chiuso!